Emozione arancione negli inviti per la Prima Comunione di Luca

 

IMG_3189_new

 

Finalmente è arrivata la Primavera! Le giornate si allungano e i prati e gli alberi si riempiono di colori.

Sembra che questi fiori riempiano gli occhi di colori e che scendano fino all’anima.

Anche su questi inviti si sono posati tanti fiori profumati e coloratissimi.

Patrizia la mamma di Luca, ha voluto, per la Prima Comunione del figlio, rallegrare questo evento così importante con tanto colore. Ha voluto donare ai suoi ospiti l’emozione di un ricordo, sottolineandolo con un invito davvero unico e particolare.

In genere per questo particolare evento è uso scegliere colori sobri ed eleganti come il panna o il bianco.

Patrizia è stata colpita ed entusiasmata dagli inviti colorati che avevo preparato per Elena, In particolare alcuni fiori che abbellivano alcune immagini dei biglietti hanno suscitato in lei un’emozione particolare.

Su sua richiesta ho ravvivato le buste  arancio che completano gli inviti con delle applicazioni floreali gialle e verdi.

IMG_3176_new

 

 

Gli inviti sono simili a quelli creati per Tommaso :  stampati su carta ruvida con grammatura elevata di color panna, gli angioletti rallegrano l’invito con un bel color arancio.  Essi sono stati completati dall’invito scritto. I bordi del biglietto sono stondati così da dare all’invito un tocco elegante.

 

 

IMG_3182_new

 

IMG_3185_new

 

 

IMG_3187_new

 

 

IMG_3192_new

 

 

Patrizia è stata molto soddisfatta del lavoro che ho eseguito per Luca.

Ancora tantissimi auguri al piccolo  Luca per la sua Prima Comunione.

.

 

 

 

 

 

 

Se anche a te sono piaciuti questi inviti e vuoi personalizzare la tua festa contattami qui sotto : insieme a te darò un tocco originale e irripetibile alla tua occasione speciale.

 

 

Tutti i diritti relativi al testo, immagini, files di questo articolo sono dell’autore ed amministratore del blog www.bimbidicarta.com

 La riproduzione è vietata con qualsiasi mezzo analogico o digitale, ad esclusione dell’uso meramente personale, senza il consenso scritto dell’editore.

 

Lascia qui il tuo commento...